Trattamento dei rifiuti

Trattamento dei rifiuti spiaggiati di Posidonia Oceanica per renderli compatabili nei conglomerati cementizi.

Elementi "smart"

Elementi "smart" per la realizzazione di mantellate di frangiflutti a Scogliera.

Sistema di monitoraggio

Sistema di monitoraggio inglobato negli elementi di mantellata, stabile, affidabile resistente alla corrosione e poco invasivo, in grado di svolgere contemporaneamente la funzione di monitoraggio strutturale e ambientale.

best services


RISORSE A BASSO IMPATTO AMBIENTALI

Con il presente progetto si vuole trasformare ciò che è attualmente considerato un rifiuto in una risorsa per realizzare un materiale eco-friendly e con basso impatto ambientale, ovvero un calcestruzzo a base di aggregati riciclati e Posidonia.

INNOVAZIONE

L'elemento di mantellata sarà "innovativo", perché costituito da materiale ecocompatibile e di nuova geometria, e "smart", perché dotato di sensori per il monitoraggio ambientale al suo interno, collegati in modalità wireless con una stazione a terra.

OBIETTIVI

Un ulteriore obiettivo della ricerca industriale del progetto: la validazione di una tecnica di integrazione di sensori commerciali da installare all'interno dell'elemento strutturale al fine di monitorarne lo stato tensionale e deformativo mediante un sistema di acquisizione in remoto dei dati.

OBSERVING SYSTEM SIMULATION EXPERIMENT

Il sistema osservativo verrà integrato con un sistema di modellistica previsionale oceanografico costiero ad alta risoluzione per le onde e le variabili fisiche quali temperatura, correnti, salinità. Il sistema di modellistica sarà utilizzato per valutare l'importanza del dato monitorato (es. temperatura del mare) dai sensori ai fini di meglio descrivere le condizione del mare nella zona di interesse.

OBIETTIVO FINALE

Realizzazione di un elemento ecosostenibile "smart" per la formazione della mantellata di una diga a scogliera frangiflutti per la difesa portuale o dalla erosione costiera.

Il Raggruppamento


VANTAGGI


INNOVATIVITÀ DELLE METODOLOGIE E DELLE SOLUZIONI PREVISTE

Con riferimento ai conglomerati cementizi ecosostenibili, ad oggi esistono in lettaratura pochi studi sull'utilizzo di residui di Posidonia Oceanica spiaggiata, quale aggiunta al cemento per realizzare conglomerati cementizi.

Tali studi dimostrano l'elevata compatibilità del materiale posidonia con le materie prime tradizionali del calcestruzzo. Nessuno studio ha mai riguardato l'utilizzo dei residui di Posidonia Oceanica spiaggiata per fibrorinforzare un calcestruzzo, ovvero per essere usato quale materia prima seconda nel conglomerato cementizio. Circa l'utilizzo di scarti da demolizione da utilizzare quali aggregati per il calcestruzzo, sebbene lo stato dell'arte ne abbia confermato il potenziale utilizzo, numerose risultano essere ancora le problematiche e le conseguenti limitazioni che ne impediscono la piena utilizzabilità.

Nel corso del Progetto, pertanto, si vuole superare tali limitazioni, mettendo a punto una metodologia ed una tecnologia innovativa in tale settore. L'originalità della proposta risiede, altresì, nel settore applicativo in cui si vuole utilizzare il calcestruzzo innovativo. Ad oggi, infatti, esiste un solo studio in merito alla realizzazione di elementi di mantellata con calcestruzzo ecosostenibile che favorisca lo sviluppo di biodiversità e di ripascimento biologico marino.

A tal proposito, i rusultati attesi nel progetto potrebbero allargare gli ambiti di intervento della tecnologia sviluppata, anche a dissuasori, strutture per il ripopolamento ittico e basamenti o strutture di stabilizzazione per torri eoliche offshore. Altro elemento del tutto originario originale è la possibilità di sensorizzare elementi in calcestruzzo posti in ambiente marino, sia per garantire un monitoraggio strutturale sia per soddisfare l’esigenza, sempre più sentita, di disporre di dati inerenti l’ambiente marino, che consentano ad esempio la valutazione dello status marino o che diano utili informazioni relativamente ai fenomeni dinamici del moto ondoso e/o di comportamento delle correnti.